A differenza dei cancelli a battente o scorrevoli, i cancelli a scomparsa eseguono un movimento verticale che, al momento dell’apertura, li fa abbassare in una cavità al di sotto del piano di calpestio, fino a scomparire.
I vantaggi di questo tipo di cancello sono la silenziosità assoluta, i bassi consumi, la manutenzione minima, la sicurezza e la velocità del funzionamento. Inoltre, l’invisibilità e l’assenza di intralci del cancello aperto ne permettono l’installazione in spazi ristretti e si accordano con particolari necessità estetiche.

I cancelli a scomparsa nascono con lo scopo di eliminare i difetti dei cancelli tradizionali:

  • la rapidità di chiusura del cancello e l’alzata verticale offrono una protezione contro il rischio di intrusione: non appena il cancello inizia a chiudersi non può essere valicato da autovetture;
  • l’apertura verticale a scomparsa contribuisce a sfruttare al meglio lo spazio circostante, come nel caso in cui lo spazio fra il cancello e l’edificio è ridotto e non è possibile utilizzare un tradizionale cancello a battenti;
  • il meccanismo di funzionamento garantisce la sicurezza della persona: il pericolo di schiacciamento legato all’impiego di cancelli ad ante battenti o a scorrimento è così eliminato.

vuoi saperne di più?

* Campi obbligatori

Inserisci il codice riportato nell'immagine

Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

CEBI | 1609, Via Casilina - 00133 Roma (RM) - Italia | P.I. 04319641009 | Tel. +39 06 2071485 | cebi@cebi.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite